LUCE. L’immaginario italiano a Matera

Se capitate nella città dei Sassi non perdetevi assolutamente la mostra Luce. L’immaginario Italiano a Matera. Segnatelo subito in agenda e sottolineatelo con più evidenziatori, vedrete che mi ringrazierete.

Appuntamento imperdibile per gli appassionati di fotografia organizzato dalla Fondazione Sassi ed ospitato nelle stanze dell’ex-ospedale San Rocco fino al 15 settembre.

Un nostalgico viaggio indietro nel tempo tra filmati, vecchie fotografie, documentari, cinegiornali che raccontano la storia del nostro Paese dagli anni’20 fino al boom-economico.

Album di ricordi da sfogliare con la mente per ripercorrere insieme il biennio fascista raccontato dai documentari dell’istituto Luce, dalla propaganda politica e dai cine-giornali dell’epoca.

Vi è anche una sezione interamente dedicata alla città di Matera che si apre con un video del regista Marcellini, uno spaccato di vita quotidiana nei Sassi. Poi, ci sono le riprese dall’alto in elicottero dove la città pare un alveare di pietra ed i filmati in bianco e nero della visita di De Gasperi con la consegna delle cinquanta case nel borgo La Martella fino alle processioni per la festa patronale della “Madonna della Bruna” del 1935.

Confesso di essermi emozionata a guardare quell’Italia che ormai non esiste più se non sui libri di storia o nei ricordi di qualche nonno. Una cartolina ingiallita dal tempo, popolata da contadini, massaie e bambini che giocavano scalzi per le strade. Ho respirato quell’aria genuina di un Paese agricolo che non aveva ancora conosciuto la modernizzazione. Un Paese, dove le fontane diventavano un luogo di conversazione perché le attese di quelle donne, in fila con l’anfora sulla testa, erano lunghe e pazienti. Un Paese, dove la sera ci si sedeva con i vicini a guardare in televisione Mike Buongiorno con il suo Rischiatutto. Un Paese in cui la gente non aveva lo sguardo perennemente fisso sul cellulare, ma aveva ancora la curiosità di guardarsi attorno, di ascoltare le conversazioni altrui, ma soprattutto di guardare in faccia chi stava seduto accanto.

Non aggiungo altro. Vi lascio alla dolcezza di queste immagini.

Si ringrazia per la collaborazione fotografica, Marianna Altieri

LUCE. L’IMMAGINARIO ITALIANO A MATERA

Fondazione Sassi Via San Giovanni Vecchio, 24
Ex Ospedale San Rocco Via San Biagio 31
Fondazionesassi.org
Tel: 08351950111

Dal 01 Giugno al 15 Settembre

Lun-dom-Festivi 10:00-13:00  / 15:00-20:00

Please follow and like us:

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi