I 5 HOTEL PIÙ BELLI A MATERA

I 5 HOTEL PIÙ BELLI A MATERA

Svegliarsi lontano dal caos e dallo stress delle metropoli, lontani dai rumori di clacson e automobili. Aprire la finestra e lasciarsi incantare dallo splendido panorama che affaccia sui tetti di Matera tra i rintocchi di un vecchio campanile e il canto degli uccellini. Un sogno? No, è la magia che vivrete se deciderete di prenotare il vostro soggiorno in uno di questi meravigliosi hotel. Dal nostro carnet di indirizzi segreti, eccole 5 strutture più belle della città dei Sassi, testate personalmente da noi di Materasecrets! 😉 

1)SEXTANTIO: Nato da un progetto culturale di recupero di luoghi abbandonati, il Sexantio vi farà tornare indietro nel tempo nella Matera degli anni’50. Le venti grotte della Civita sono tutte diverse per arredamento e disposizione degli spazi, ma accumunate da un’essenzialità e un rigore quasi ascetico, riscaldate dal tocco romantico dei camini. I comfort ci sono ma rimangono ben nascosti per far emergere l’anima contadina più autentica.Anche il cibo profuma di tradizione e la prima colazione è un trionfo di prelibatezze locali: dalle crostate alle pizze rustiche, dalle torte salate alle burratine. Inoltre, solo per gli ospiti, il Sexantio organizza corsi di cucina tipica per imparare l’arte del sugo fatto in casa così come facevanole nostre nonne.

2)LA LOCANDA DI SAN MARTINO: Nel cuore dei Sassi di Matera sorge questa locanda che è poetica già dal nome eregala momenti da ricordare. La struttura è dotata di 33 bellissime camere che si sviluppano intorno alla chiesa sconsacrata di San Martino. Dai balconi potrete divertirvi ad instagrammare scorci da cartolina. La chicca? Beh, naturalmente le Terme interamente scavate nella roccia dove un tempo vi erano antiche cisterne. La filosofia di questo posto richiama il concetto di benessere della spa romana. Vi muoverete attraverso cunicoli in un luogo magico dove suoni, luci e colori si mescolano al rumore dell’acqua in sottofondo.

Ne uscirete rinate, scommettiamo?

3)PALAZZO DEL DUCA: Se invece amate i fasti e le atmosfere d’antan Palazzo del Duca fa al caso vostro. Splendida dimora seicentesca, appartenuta alla blasonata famiglia Malvezzi. Qui, tra stoffe preziose, lampadari gioiello, specchiere e divani capitonné vi sentirete un pò nobili anche voi, pur non avendo una goccia di sangue blu! Di notte la basilica di San Pietro Caveoso tutta illuminata, è un’immagine che vi ruberà il cuore. Un consiglio? Se volete stupire la vostra dolce metà prenotate la stanza con piscina e coccolatevi con un bel massaggio in camera da letto. E se dopo tanto relax non avrete più voglia di uscire, fermatevi da Alcova, ristorantino-gourmand all’interno del luxury-hotel. Un sogno ad occhi aperti!

4) LA SUITE: Siete amanti dei comfort e della comodità e non volete rinunciarvi neanchequando viaggiate? Allorasegnatevi questo indirizzo. Arriverete comodamente in auto dato che La Suite si trova proprio nellacentralissima via Lucana ed è dotata di un ampio parcheggio. Dietro al concept design di questo raffinatissimo hotel, dal taglio internazionale,lo studio Marco Piva di Milano. Le camere da letto, dai bei tocchi grigi e lilla, sono tutte all’ultimo piano e godono della splendida vista sulla cattedrale e sul castello Tramontano. Farete colazione nella “Winter Garden”, coperti da un tetto di vetro.Non c’è da stupirsi se vi sentirete quasi immersi in una serra, dove l’architettura sembra invitarela natura a far parte degli interni.

 5) IL PALAZZOTTO: Ode alla tranquillità per questa meravigliosa struttura incastonata come una gemma preziosa nell’antico rione Vetere. Un luogo meraviglioso che ha tutto il sapore di un eremo nascosto, in cui rifugiarsi quando si ha voglia di staccare la spina. Un personale gentilissimosi prenderà cura di voi, dal vostro arrivo fino alla partenza. Dieci camere da letto. Una più bella dell’altra. I colori talcati del beige e del panna trasmettono un’immediata sensazione di quiete e relax. Nota di merito peril caminetto che rende la hall un posticino confortevole dove riposarsi tra una visita e l’altra alla città.

Pronti a fare le valigie?


Di Federica Bjino
Foto Angela Mancini

ALCOVA Un gioiello gourmand tra i Sassi di Matera

<span class="entry-title-primary">ALCOVA</span> <span class="entry-subtitle">Un gioiello gourmand tra i Sassi di Matera</span>

Io vado pazza per Tiffany… specie in quei giorni in cui mi vengono le paturnie… così diceva Audrey Hepburn, nei panni di Holly Golightly,la protagonista dell’indimenticabile film Colazione da Tiffany. E alzi la mano chi voi non si fa mai prendere da qualche leggera paturnia? A me è capitato settimana scorsa. Ma non trovando un aitante cavaliere che mi accompagnasse in qualche gioielleria per acquistare un anello o un collier di brillanti mi sono accontentata di fare un colpo di telefono alla mia amica Valeria (Vale, scherzo ovviamente! 😉 per concederci una cenetta gustosa in un posto sofisticato e rilassante.

Galeotto fu l’invito di Mario David, lo chef di Alcova, che ci ha risollevate subito il morale avvolgendoci in una nuvola di beatitudine con i suoi piatti stellari. Incastonato, come una gemma preziosa, tra le storiche mura del luxury hotel “Palazzo del Duca”, il ristoranteAlcovaè un vero e proprio gioiello gourmand. Gode di un panorama mozzafiato sui Sassi di Matera. Di sera, nel silenzio assoluto, la vista della basilica di San Pietro Caveoso, tutta illuminata, vi ruberà il cuore.Una volta varcata la soglia d’ingresso del locale stropiccerete gli occhi pensando di essere dentro un sogno. Stress e preoccupazioni spariranno come per incanto. Sarete immerse in un’atmosfera raffinata in un mix di sorprendenti colori tenui dove le candide tovaglie si sposano perfettamente con il beige delle pareti. La sala è una grotta completamente scavata nel tufo. Musica soft in sottofondo, fili di lucine sospese al soffitto, calice di vino in mano e vi giuro che saremmo rimaste per ore sedute a quel tavolo.

Ma veniamo al menù composto da una serie di portate che recuperano le ricette del territorio, esaltando i sapori e gli ingredienti locali, con quel tocco di creatività in più che ammalierà il vostro palato. Qualche esempio? Il Gambero con arancia, kiwi e cipolla caramellata o il saccottino di pasta fillo con ricotta e mirepoix di verdure. Indimenticabile il baccalà in tempura, in crosta di peperone crusco, servito su di un letto di purè di fave. Un vero e proprio viaggio nel gusto.
“La mia è una cucina di contrasti e di equilibri. Profuma di ricordi legati alla mia infanzia a Montescaglioso. Da bambino mi mettevo seduto su di uno sgabello e osservavo la mia mamma e la mia nonna che impastavano il pane. Ricordo che ne facevano tantissimo. Eravamo una famiglia numerosa, di nove figli. Loro sono state le mie cuoche. Due donne straordinarie che mi hanno fatto innamorare di questo lavoro.”

Tra i primi, invece, si contendono la scena il Raviolo in farcia di bufala con crema di formaggio podolico e tartufo e la pasta ripiena di branzino e salsa di scampi profumata agli agrumi. Invece, per la scelta del nettare di Bacco lasciatevi consigliare dal loro sommelier, un vero esperto della ricca cantina charmant.

Da golosone impenitenti,non ci siamo tirate indietro nemmeno di fronte al dolce con ricotta di pecora, noci e cannella. Solo a ripensarci mi viene la bavetta alla bocca.
“I miei piatti partono da ricette semplici che con il tempo ho personalizzato passando attraverso una serie di esperimenti in giro per il mondo. Sono stato a New York, Los Angeles, Toronto. Ho lavorato anche nella cucina di una nave da crociera sul Nilo e poi ai Caraibi. Ma il posto che mi ha colpito più di tutti sono state le isole Mauritius, perché lì hanno una cucina molto simile a quella lucana in quanto utilizzano molti legumi: ceci, fagioli, cicerchia.”

L’eleganza, il relax ovattato, la quiete, i sapori e i profumi che questo posto saprà regalarvi difficilmente riuscirete a trovarli altrove.

di Federica Bijno
Foto Valeria Cinnella

CONTATTI
Alcova Ristorante
Via Muro, 50
Matera
Tel  333-4885779
Ig @ristorante­_alcova
Fb https://www.facebook.com/AlcovaRistorante/

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi